domenica 20 aprile 2008

Top Six

Prendo parte anche io a questa schiera di “catenisti” (ovvero: coloro che partecipano alle catene da Blogger) e lo faccio con un briciolo di entusiasmo misto all’imbarazzo. Trasporto dettato dal fatto che, ancora una volta, mi abbiate coinvolta (Filippo, per la precisione. Grazie). Velato disagio semplicemente perché trovo difficile parlare di me di fronte a lettori dei quali non conosco volti e personalità, ma solo le emozioni. Spero solo di non risultare banale. Perché è l’ultima cosa che vorrei.

Innanzitutto, un breve ma chiaro regolamento:
- indicare il link del blog di chi vi ha coinvolti;
- inserire il regolamento del gioco sul blog;
- citare sei cose che vi piace fare;
- coinvolgere altre sei persone;
- comunicare l’invito sul loro blog.
Ora ci siamo.

Le sei cose che mi piace fare:
1) Guardare i temporali: soprattutto quelli estivi e notturni. Non tanto per lo scroscio in sé, quanto più per la preparazione, della natura, all’evento. I lampi ed il silenzio si impadroniscono di ogni cosa. Persino del mio sonno: mi fermo a guardare dal davanzale della finestra aspettando, come la natura, l’arrivo della pioggia,
2) Fare un bagno caldo: quello con tanta schiuma da ricoprire l’intera superficie e così bollente da scioglierci un arto. Sali, saponette e bagnoschiuma… qualunque cosa che sia profumato e abbia il potere, anche solo illusorio, di rilassare ed estraniare dal mondo. Per qualche minuto, almeno.
3) Leggere poesie di notte: vivere, in generale, la notte. Il suo silenzio, i suoi colori, i suoi contorni. I sogni che nascono di notte, hanno senso solo al buio. Sembra che, con l’arrivo del giorno, diventi tutto più banale e macchinoso. Dormire sembra, a volte, sottrarre un po’ di vita alla vita.
4) Vestirmi bene: camicie, golfini, jeans, scarpe. Vesto, generalmente, classico e di buona marca. Non mi sento una persona superficiale, semplicemente amo le belle cose.
5) Trasmettere: libri, film e soprattutto buonissima musica. Alle persone che ritengo così importanti (ma non necessariamente viceversa) e/o sensibili da dover ricevere, per forza, la parte più vera di me.
6) Essere innamorata: di un uomo, possibilmente. Non solo di quella canzone o interpretazione cinematografica. E, possibilmente, ricambiata. Ma anche no. Si partecipa alla vita con uno spirito diverso. Ci si sente diversi. Ogni angolo del corpo vive una sensazione nuova: dal voler apparire migliore agli occhi dell’altro, al sentirsi liberi di emozionarsi nell’intimo più profondo. Insomma, non ve lo devo spiegare io, come ci si sente bene ad essere innamorati.

“Milioni di persone soffrono: vogliono essere amate ma non sanno come amare. E l'amore non può esistere come monologo; è un dialogo, un dialogo pieno di armonia” -Osho-

Forse sì, forse no.

Sei nomi:
- Roberto
- Mario
- HoneyBoy
- Mario
- Laura
- Gian &Vale

Un abbraccio a tutti, anche a chi non ho menzionato, solo per questioni di nomina già effettuata o per mancanza di spazio, ma non per questo meno importanti.

18 commenti:

mario ha detto...

chiara, grazie per avermi coinvolto. farò presto i compiti, anche martin e simone mi hanno nominato a questa catena. tre piccioni con una fava!
p.s. abbiamo molto in comune

mario ha detto...

ciao chiara grazie di aver pensato a me, non e' che cio ho capito granche in questo gioco dopo rileggo e vedo di provvedere, sempre gentile come sempre.
Intanto voglio dirti che ultimamente non ho visto grandi film, devo dire che sono uscito anche dal cinema prima del tempo in un paio, di carino veramente carino ho visto "non pensarci" con Mastandrea e devo ancora vedere gli acquiloni che so gia' che e' molto bello.
un salutone a presto

Chiara ha detto...

MarioS (plurale) aspetto i vostri pensieri "a sei a sei"!

mario b ha detto...

1°dormire con il temporale o meglio stare sotto coperta, mi piace molto.
2°fotografare tutto cio' che mi circonda, persone posti fiori
3°guardare un film andare al cinema o in casa in dvd
4°fare saune e bagni tuchi ma solo in montagna e in inverno con la neve.
5°correre camminare passeggiare in mezzo alla natura ma anche in belle citta' magari di notte c'e' piu' atmosfera
6°mangiare buoni cibi bere un bel bicchiere di vino buoni dolci ballare ascoltare musica vestirmi bene, sentirmi bene.

spero ti basti, ma non ho capito dovrei inserirlo anche nel mio blog?
non mi sembra il caso non saprei chi invitare..
ciao

Anonimo ha detto...

La prima ce l'abbiamo assolutamente in comune! Bellissimi i tuoi piaceri, soprattutto l'ultimo ^^
Ale55andra

Lauri/Sandra ha detto...

Tesoro ho fatto il gioco ... passa a leggere quando puoi ...
e ho inoltrato il gioco ad altri 6 ... :)
ti abbracico forte stellina ... un super mega bacio ...

Anonimo ha detto...

-Osservare un temporale notturno e' un vero spettacolo..anzi meglio ancora al tramonto...
-vivere la notte??fantastico...passare le notti,in particolare estive,a parlare,semplicemente a parlare con amici o meglio ancora con la persona amata ti da emozioni incredibili...di notte si e' piu' veri??forse ..kissa'...
-l'essere innamorati ti regala forza,ti rende quasi invincibile, ti fa vivere ogni momento della giornata in modo diverso..ti fa gioire per le piccole cose..in fondo si vive di piccole cose no??ma il non essere contraccambiati ti fa morire..credimi..ma la vita e' questa
-
-

Roberto ha detto...

Cara Chiara,

ti sono davvero grato, ma da sempre mi batto per non coinvolgere i blog in catene come queste.

Non è arroganza credimi , è che ritengo, in fin dei conti, che queste iniziative siano delle cose un po' inutili fatte solo per dire cose a cui agli altri non frega poi un gran che.

I blog che stimo, e che non riuscirei a racchiuderli tutti nei 6 che il gioco mo obbligherebbe a fare, sono nei miei link.

Farei sicuramente un torto ai più non citandoli.

Le cose che mi piace fare, e questo mi auguro valga anche per te, sono ben più di sei e, peraltro, a parte alcune vere e proprie manie, variano con le stagioni, con gli umori, con il tempo ed anche con i giorni della settimana e delle ore.

Mi hanno citato anche in quella catena dei blog che fanno pensare.

Ho ringraziato, mi dispiace se la cosa accade ;), molto spesso la mia passione mi trascina oltre le mie intenzioni ;)

Intendiamoci sono lusingato della citazione, sai l'affetto che provo per te.

Ma io non continuerò questa catena.

Spero di avere chiarito il mio punto di vista sul tema e ho deciso di farlo pubblicamente per una volta nello spazio commenti perché mi auguro che tutti riflettano circa l'utilità reale di una pratica del genere.

Io nel mio blog voglio parlare di cinema e voglio citare altri blogger solo se la cosa ha, per me, un senso nel contesto di un post, e non perché mi debba sentire obbligato a farlo da una iniziativa di questo tipo.

Ecco … l'ho detto mi sento molto meglio adesso.

Se vuoi ne possiamo ulteriormente parlare in privato, la mia mail sai qual’è.

Con la stima (tanta) e l'affetto (sempre di più) di sempre ti saluto.

Rob.

Chiara ha detto...

- MARIO: va benissimo, così. Poeta!
- ALE: primo indiscutibilmente magico - non a caso, l'ho messo per primo. Ultimo, bè... siamo fatti per amare, anche.
- SANDRAAA: "Folle Folle Folle..." ;) Grazie, per l'impegno. Fa la brava in quel di Genova e sentiamoci.
- ANONIMO: scrivi come se stessi soffrendo d'amore. Ne soffro anch'io eppure è una condizione della quale ne vado fiera. Sono donna, ed in quanto tale vivo in funzione dell'amore. "Nella vita di un uomo l'amore è una cosa a parte. Per una donna è l'intera esistenza". E' Byron che lo scrive, io metto in pratica.
- ROBE: ammiro la sincerità (che, in un mondo come questo, è pur sempre una dote) e la classe con cui affronti ogni cosa. Per questo rispetto e capiscoti. Ho appena letto (nelle mie poesie notturne) che "Chi si muove crea, chi sta fermo sogna" (è di Federico Garcia Lorca). Stando ferma, ho voluto muovermi un pochino, tanto per sentirmi libera di "peccare" pur continuando a "volare". Mi piace essere me stessa, anche attraverso questo display. Ti abbraccio con grande affetto, perchè speciale lo sei proprio.

mario... quello vero, per non creare confusioni ha detto...

ho fatto i compiti. ;)

Anonimo ha detto...

..certo chiara sto soffrendo per amore,sono contento di quello che provo..che nn si muore per amore e' una gran bella verita'(cosi diceva battisti se nn erro)ma stai tanto male...ti manca il respiro...ma bisogna essere innamorati,e' una condizione che nel bene o nel male ti fa vivere ..vivere..
scusa per lo spazio che ho preso

Chiara ha detto...

Non scusarti, prendi lo spazio che vuoi e quando vuoi. E' vero, essere innamorati fa sentire vivi. Soprattutto per le emozioni che ti nascono da dentro e quando non sei corrisposto non sai a che angolo del mondo restituirle tutte. Sei impotente, di fronte al tuo stesso Amore. Tornerà il sereno, vedrai.

filippo ha detto...

Bei punti.
Ora ti si conosce un po' meglio!;)
Un saluto!

Trinity ha detto...

OT: Ciao chiarè, ho pubblicato una recensione su Zero - L'inchiesta sull' 11 Settembre documentario presentato alla festa del cinema di Roma, e costretto all'autodistribuzione, perché film politicamente scomodo.
se ti va passa a dare un'occhiata e a scoprire tutte le bugie che ci hanno detto nella versione ufficiale.. ti aspetto!

Ps: condivido appieno il punto 5 e 6!!

Chiara ha detto...

- FILì: chi mi conosce profondamente mi evita! ;) Scherzo, ovviamente tutti diventano Chiara dipendenti. E qui non scherzo ;) Mi scuso per le assenze prolungate. Periodo strano, sospeso fra quello che ho e quello che potrei avere. In campo lavorativo, e non solo. Vi penso, sempre e comunque.
- TRIN: carissima, felice che mi hai segnalato il post. Andrò immediatamente a vedere, nel contempo ti faccio i complimenti più sinceri per quello che stai vivendo.

Mr. Hamlin ha detto...

"Essere innamorata: di un uomo, possibilmente." apre interessanti squarci sulla tua vita privata... ;-)

Scherzi a parte, direi che le cose che hai indicato confermano la (buona) opinione che si ha di te.

Detto ciò, e promettendo di leggere tutti i post che ho tralasciato in queste settimane di "lavoro", ti segnalo che ho cambiato casa virtuale. Quando (e se) vorrai aggiorna il link! Grazie

Chiara ha detto...

Ho pochissimo tempo anche io. Quando non ci sono, lavoro. Quando ci sono, sono esausta.
Passerà questo momento, nel contempo ti ringrazio della segnalazione (modifica effettuata) e... per quel che riguarda "di un uomo", amo essere precisa, lo sai, non lascio spazio a fraintendimenti! ;)

http://nononoeno.splinder.com/ ha detto...

uhm, le belle cose dubito fortemente che siano una prerogativa delle marche, anzi...

Guestbook